giovedì 20 novembre 2008

POSTICIPO 8^ GG. E ANTICIPO 9^ GG.!

Mister Mirco Massa, trainer delle Dolphins capoliste nel girone A.

SI GIOCA SEMPRE!

Si è disputato ierisera il posticipo dell'8^ turno nel girone B e la Vis Concordia ha vinto 3-4 a Montegranaro col Freeland, una partita molto combattuta.
Stasera invece a Loreto, si giochera' l'anticipo della nona giornata nel girone A, ovvero Atletico Lauretana-Dolphins Ancona.

FREELAND MONTEGRANARO - VIS CONCORDIA MORROVALLE 3-4
Reti: 10° e 46° Silvia Giosuè (VCM), 14° Ramona Pallotti (FM), (AT), 34° Samantha Fermani (VCM), 36° Carla Corradini (FM), 54° Claudia Angelini (VCM), 56° Elisa Fioretti (VCM). \
Commento: Dopo due turni di stop, torna al successo la Vis Concordia in quel di Motegranaro. E’ stata una partita dura, con il Freeland che ha disputato la migliore performance stagionale e, per averne ragione, le rossoazzurre hanno dovuto giocare una buona partita. More solito, molto numerose le occasioni create e sperperate dalle vissine, grazie anche ad alcune parate notevoli di Eddy Offidani. Le veregrensi dal canto loro hanno punto li’ davanti (specialmente nel primo tempo, hanno messo in cantiere alcune notevoli opportunita'), prendendo pure una traversa sull’1-1. Poi, sono calate nella ripresa, ma non si sono mai arrese. Avanti con una personal action di “Nèna” Giosuè, il Freeland impatta con una “puntina” della Pallotti.

Da sx Silvia Giosuè (2 gol, 5 negli ultimi due match) e Martina Cochi (buona partita), protagoniste nella gara Freeland-Vis Concordia.

Secondo tempo con il portiere Samantha Fermani schierata da laterale sinistro (come era all’inizio della carriera) e, dopo quattro minuti segna tuffandosi a pesce in una mischia ribollente nell’ area locale, ma col pallone dentro, cade male procurandosi un malanno alla spalla ed esce dal campo. Pari quasi immediato di Carla Corradini con una velenosa rasoiata centrale. La Vis fa girare palla e segna due reti con Silvia Giosuè e Carla Angelini, dopo due eccellenti azioni triangolate con palla rasoterra. Nel finale pero’, una palla “battezzata” fuori campo tradisce la difesa ospite, e permette ad Elisa Fioretti di siglare la terza rete per il Freeland.



Tamburrini Paolo

Archivio blog