domenica 5 giugno 2016

F.I.G.C SERIE C, PLAYOFF INTERREGIONALI: IL CUS CADE SUL FILO DI LANA E SFUMA LA A!


C.U.S. MACERATA - TRILACUM TERLAGO (Trento)  2-3 (sopra una parte delle cussine, al centro time out di mister Scuffia, sotto il Trilacum
Reti: 51° Alessia Bertolini (TT), 52° Silvia Bacaloni (CUS), 54°-punizione-Marina Fiorentini (CUS), 58° Alessandra Brighenti (TT), 60° Serena Cornella (TT). 
Commento: La prima sconfitta interna in 14 gare (12 vittorie ed un pari il precedente score in via Valerio), costa cara alle universitarie maceratesi chje devono rinunciare così alla serie A. Partita molto agonistica ma con poche occasioni fino al 50° e da qui, quello che non è successo finora accade nei 10’ rimanenti. In vantaggio le trentine con un lancio lungo del portiere, con un aggancio da sinistra e tiro che s’infila sul palo opposto. Pareggio subito dopo di Bacaloni con un autentico eurogol: punizione da metacampo, palla scodellata dentro l'area e appunto Bacaloni in rovesciata al volo gonfia la rete fra gli applausi del numerosissimo pubblici di aficionados presenti. Dopo due minuti altra punizione tre metri fuori area un po' spostata sulla destra e la sassata di Marina Fiorentini nell'angolo basso opposto, fa andare in vantaggio le cussine portandole ad un passo dall’impresa. Partita che è in pieno controllo biancoazzurro ma ad un certo punto, purtroppo arriva al 56° la seconda ammonizione per capitan Fiorentini ed il rosso di conseguenza. Quasi allo scadere dei 2’ di superiorità, il Trilacum impatta 2-2. Il Cus tenta il tutto per tutto con il portiere di movimento Domizi che sostituisce Papili, ma un passaggio troppo lento viene intercettato ed arriva il 2-3 al 60°. Ultimissima chance cussina ma la palla sfiora il palo e la gara si chiude. E così a fare festa per la A Nazionale conquistata, sono le trentine di Terlago, sinceramente una bella squadra che ha attuato un pressing abbastanza convinto ed inoltre, ha effettuato anche più giro palla con un buon palleggio generale. 
Il trainer maceratese Scuffia ci fa sapere il suo parere:” Nel primo tempo si gioca soprattutto sul contrasto, e qualche volta proviamo ripartenze. Bravi i portieri. Secondo tempo stessa musica ma l'equilibrio si rompe con un goal al volo, su lungo rilancio, delle trentine. Non ci perdiamo d'animo e dopo poco Bacaloni fa un eurogoal in rovesciata. Continuiamo ad attaccare e Massi con un azione solitaria si conquista una punizione che il capitano Fiorentini insacca nell'angolino basso. Ma capita l'imprevedibile seconda ammonizione della stessa Fiorentini e giochiamo in 4, il Trilacum ne approfitta e pareggia. A due minuti dal termine proviamo il portiere di movimento con Domizi, creiamo un paio di occasioni ma su un tiro sbagliato loro trovano il goal della domenica. Mancano i due minuti di recupero,ripartiamo a testa bassa e con Domizi sfioriamo il palo. Triplice fischio,grande amarezza ma anche consapevolezza di aver fatto una stagione fantastica quanto entusiasmante e di avere un gruppo di grandi atlete e vere donne!!”

Archivio blog