giovedì 6 dicembre 2007

REAL SIBILLA COMUNANZA-VIS CONCORDIA 1-4 !


I capitani Manuela Traini (Real Sibilla, a sinistra)ed Arianna Sanita' al sorteggio "palla o campo"!


“CAMPIONATO REGIONALE” CALCIO A 5 FEMMINILE FIGC
GIRONE “B”, 7^ GIORNATA
SABATO 30 NOVEMBRE 2007, ore 21.15
COMUNANZA, “PalaSPORT”.


REAL SIBILLA COMUNANZA - VIS CONCORDIA MORROVALLE/ TRODICA 1-4

REAL SIBILLA: Pina Sciamanna (n°1), Luisana Mazzacane (n°2), Lorna Brega (n°3), Manuela Traini (K-n°5), Alessandra Rotini (n°6), Ilaria Panetta (n°8), Pamela Terrenzi (n°10), Emanuela Basocu (n°11), Federica Di Buo’ (n°15), Romina Andreucci (n°16), Tiziana Passaretti (n°12). All.: Daniele Piattoni.
VIS CONCORDIA: Lucia Castellani (n°90), Arianna Sanita’ (K-n°2), Martina Berdini (n°3), Maria Rita Attaccalite (n°4), Silvia Ferretti (n°8), Silvia Giosuè (n°9), Donatella Bordi (n°17), Angelica Lucarelli (n°21), Silvia Forastieri (n°24). All.: Paolo Buschittari. Vice, Alfredo Fusco.
ARBITRO: Mario Paoletti (Ascoli Piceno).
Reti: 12° e 33° [0-1 e 0-2] Silvia Giosuè (VC), 42° [1-2] Emanuela Basocu (RSC), 51° [1-3] Angelica Lucarelli (VC), 58° [1-4] Arianna Sanita’ (VC).
Note: Primo tempo 0-1. Spettatori 156. \


Capitan Sanita' stringe la mano all'arbitro Paoletti di ascoli, di spalle col numero 11 la bomber della Sibilla, Emanuela Basocu.

COMUNANZA – Tre anni fa ci fu il primo contatto fra queste due squadre che ogni anno incrociano le loro strade in un modo o nell’altro. La Vis stellare del 2004-’05 gioco’ un’amichevole a Comunanza vincendo 7-1 (viatico per le Finali Nazionali che videro le rossoazzurre protagoniste ai massimi livelli, perdere lo scudetto CSI a Rimini nella finalissima contro il Real Chieri Torino per 5-4). Due anni fa si incontrarono per la Finale Regionale CSI a Tolentino (5-2 per la Vis che poi vinse 6-0 a tavolino contro il Montevelino Avezzano vicecampione di’Italia FIGC la Finale Interregionale e volo’ alle Finali Nazionali di Lignano Sabbiadoro). Lo scorso anno entrambe le squadre disputarono il campionato provinciale CSI di Macerata e alla fine Comunanza (Colorado Cafe’ il nome) fini’ seconda a 65 punti con la Vis terza a quota 64 (6-6 e 3-2 ai rigori per Comunanza all’andata, 5-3 per la Vis al ritorno, negli scontri diretti). Questa stagione la squadra fermana ha rivoluzionato l’assetto societario, cambiando dirigenti e nome (Real Sibilla), e allestendo un invidiabile settore giovanile e inoltre, come la Vis Concordia, ha scelto di disputare il Campionato Federale. Venerdi’ scorso, nel Palas fermano va in onda il 5° incontro fra queste due encomiabili societa’, che hanno fatto del “calcetto” femminile il loro credo. La Concordia arriva da 6 vittorie di fila, la Sibilla non è da meno e ne conta 3 consecutive. Problemi per entrambe le formazioni con la bomber Di Buo’ in panca ma non arrruolabile per mister Piattoni. In casa vissina si sacramenta non poco per le assenze di Chiara Attaccalite (5 reti), Martina Gattari (4 reti) e della funambolica Martina Cochi. Poi, quando la gara è all’alba, l’infortunio di Silvia Ferretti (8 gol in 4 gare) scombussola le carte a mister Buschittari che, quando vede anche Maria Rita Attaccalite dover uscire a meta’ primo tempo per uno scontro sulla fascia sinistra, aumenta il volume delle sue “giaculatorie”. Qui però viene fuori il carattere granitico della restante “rosa” rossoazzurra che, interpretando perfettamente il modulo di gioco della squadra, riesce comunque a giocare una partita geometrica e lineare con senso tattico fenomenale, e ad ottenere gli stessi risultati sul perimetro di gioco grazie all’abnegazione e al cuore di tutte le ragazze che danno l’anima pur di riuscire a prevalere (la “baby” Martina Berdini per esempio). Nella Sibilla c’è da tenere a bada la scatenata capocannoniera del campionato Emanuela Basocu e non è impegno da poco! Per l’occasione, il solito scoglio Arianna Sanita’ comincia ad erigere un muro, spruzzandolo con abbondanti “mani” di calcestruzzo per chiudere ermeticamente l’uscio dell’area di rigore rossoazzurra. Concedere solo un manata di tiri (tutti tremendamente pericolosi comunque) a quel satanasso della Basocu, costituisce nota di merito particolare, ed anche una delle chiavi di volta della vittoria vissina. Oltre alla difesa impermeabile a qualsiasi tentativo d’inondazione, la Concordia allestisce delle trame d’offesa costituite da un continuo possesso palla, ragnatela di ripetuti passaggi mentre si avanza il baricentro, poi ci si fionda verso la porta locale appena si riesce a liberare una casacca rossoazzurra (e succede spesso). I gol e le occasioni nascono da questo sistema, oltre che dalla sublime applicazione del concetto di pericolosita’ e concretezza nelle palle da fermo.

Silvia "Nèna" Giosuè, doppietta iniziale per la Vis Concordia!

Partenza e la Vis si rende subito pericolosa con “Nèna” Giosuè che accarezza il montante della porta locale. Nel primo tempo la Real Sibilla cerca spesso di usare il grimaldello per scassinare il portone morrotrodicense, ma Sanita’ & C. fanno attenta guardia e impediscono praticamete il contatto fre le “sibilline” e la portiera Lucia Castellani. Le manovre della Vis portano 3-4 volte una giocatrice sola (Giosuè, Lucarelli, M.R. Attaccalite) dalle parti di Sciamanna che, d’altro canto, sceglie sempre il tempo giusto per uscire dai pali e fermare i tiri pericolosi. All’11° la Basocu fa infiammare gli oltre 150 spettatori presenti alla palas: alla prima vera azione, dribbling a rientare da sinistra e rasoterra tempestoso che va sul fondo dopo aver scheggiato la parte esterna del palo alla destra di Castellani. Al 12° rimessa laterale di Arianna Sanita’ da destra, vicino alla linea di fondo, palla per “Nèna” Giosuè che s’incunea velenosa come un serpente a sonagli nell’area “sibillina” e trafigge Sciamanna con un’imperiosa staffilata incrociata sul palo lontano. Al 24° la Giosuè dribbla Panetta e Traini sulla destra ancora, frecciata a colpo sicuro e Sciamanna si dedica al miracolo mandando la palla dalla parte opposta dove arriva Angelica Lucarelli che appoggia nella porta vuota da due metri, il pallone non entra incredibilmente perché Sciamanna, non si sa come, riesce a bissare l’evento prodigioso. Nel recupero assolo di Giosuè che cerca l’angolino opposto, sfera che esce salutando il palo che gli sfila vicinissimo. Appena comincia il secondo tempo la Vis raddoppia. Silvia Giosuè per Maria Rita Attaccalite (rientra per 5 minuti la bionda portorecanatese, poi esce di nuovo definitivamente per l’infortunio del primo tempo) che scarta secco Ilaria Panetta, martellata diagonale, Sciamanna è superata ma sulla linea di porta Lorna Brega rintuzza in angolo. Alla battuta la stessa Maria Rita Attaccalite che piazza in mezzo all’area, arriva con la velocita’ di un dragster e la pericolosita’ di un ciclone tropicale “Nèna” Giosuè che anticipa nettamente la Basocu che la controlla, siluro con testata al tritolo dal basso in alto sotto l’incrocio e gol dello 0-2. Ora la Real Sibilla, spinta dal pubblico, si porta in avanti convinta, magari prestando i fianchi al contropiede vissino, la partita si fa incandescente e bellissima. Al 42° Emanuela Basocu viene servita in postazione eccelsa da Manuela Traini, 10 metri di corsa centrale palla al piede e faccia alla porta, missile atomico di puntina destra che prende il tempo a Castellani, e la palla s’infila sotto la traversa. Al 50°, l’anima e l’essenza del “calcetto”, viene emozionalmente condensata in due episodi che fanno prima trepidare poi imprecare le due opposte tifoserie. Mischia dentro l’area “sibillina” con Arianna Sanita’ che pensa di chiudere la pratica segnando l’1-3 con una vangata da 3 metri, Sciamanna stupisce con la punta del piede destro a “murare” un gol fatto e poi, raccoglie svelta la palla e la lancia lunga verso Emanuela Basocu: il contropiede ha tutte le stimmate della rete imminente nella corsa veloce e nella preparazione della cannonata che però, viene attutita da una paratona galattica di Lucia Castellani, cuoio a destra ancora per Basocu che se lo alza e poi, randella al volo e senza pieta’ con l’istinto del killer, Lucia Castellani tira fuori dalla bisaccia un pezzettino di kryptonite che gli consente di agire con l’istinto del portiere consumato e di sventare il pericolo grazie ad una mirabolante respinta di piedi. L’urlo liberatorio che stava per sgorgare da centinaia di ugole, si strozza in gola mentre i sospiri di sollievo della nutrita “colonia” di aficionados vissini, si percepisce fin dentro il campo. Si continua, si ha la sensazione netta che non finira’ cosi’ e infatti appena un minuto dopo, Arianna Sanita’ (mostruosa la sua gara, ma ormai non fa piu’ notizia) ruba palla a Romina Andreucci sulla trequarti, avanza poderosa e spara un proiettile che viene respinto da Lorna Brega, cuoio diretto verso Angelica Lucarelli e il suo “piatto” al volo, causa un mezzo infortunio della finora ottima Sciamanna che se lo fa passare in tunnel, termina in rete: è l’1-3 e stavolta la sensazione palpabile è che le sorti della contesa abbiano preso definitivamente la loro piega.

Maria Rita Attaccalite della Vis, gara di peso finchè è rimasta in campo!

La Vis ormai è gasata e controlla ancora meglio il gioco e al 58° fa quaterna, sempre per merito di Sanita’ che suggella cosi’ la sua prestazione onirica. Il difensore vissino dribbla la Basocu sulla sinistra del suo reparto difensivo, la Real Sibilla è scoperta e scatta inesorabile il contropiede della Concordia: Arianna ha ancora la forza di sprintare per 30 metri e poi di allargare a destra per la ferocemente determinata Silvia Giosuè, che segue l’azione a rimorchio con ancora birra nelle gambe, “taglio” di prima della scintillante playmaker a spiazzare il portiere e a smarcare Sanita’ catapultatasi sul secondo palo, pallone che arriva con la ricevuta di ritorno e viene poi incollato nella porta vuota “sibillina” con un violento fendente di scimitarra a mezz’altezza. Gioia per le rossoazzurre e partita che finisce qui. Gara correttissima, bella, e ovviamente inebriante per le rossoazzurre, ma la Real Sibilla ha dimostrato di essere una bella realta’ alla quale vanno tutti i nostri complimenti e i nostri migliori auguri.

Tamburrini Paolo

12 commenti:

Vis Concordia ha detto...

EVVAI, DOPO 6 GIORNI CE L'HO FATTA A PUBBLICARE IL PEZZO SULLA PARTITA (NE VALE LA PENA, LEGGETELO!)

Anonimo ha detto...

Noooooooooo.. il comunanza ha le divise come le nostre... pure i numeri argento....
Vane

Cla9 ha detto...

è vero....... sono identiche :) Cla9

Anonimo ha detto...

Nella foto in cui si vede la 11 di spalle mi sembra di vedere me (eccetto x il colore dei capelli)..
e anche eccetto che lei è la capocannoniera del girone B e deve essere davvero forte..
Vane

basocu emanuela ha detto...

il commento rispecchia in pieno l'andamento della partita, spettacolare, frizzante al punto giusto e soprattutto corretta.. Come sta la ragazza che si è fatta male al ginocchio? Un grosso in bocca al lupo per la partita con il Tolentino!!!!! con l'occasione auguro a tutti le buone feste Emanuela Basocu Real Sibilla Comunanza

P.S. i nostri numeri sono bianchi!

Littledrums ha detto...

Grazie Manu, contraccambio gli auguri ancora: Silvia Ferretti non sta molto bene, distorsione del ginocchio e legamenti stirati, speriamo per la ripresa del campionato!
Comunque, anche rivedendola, la partita è stata davvero bella da godersi. Poi c'èear una certa n°11 che quando poteva ci faceva venire i sudori freddi: fortuna Lucia Castellani i n quesi due tiri consecutivi......
Ciaooooo
Littledrums

Littledrums ha detto...

Vane11 in effetti la Basocu è estremamente forte, velocissima e un tiro molto forte e preciso. Ma voi avete le mute nere con riporti rosa?


Ah, CREPI IL LUPO !!!!

Anonimo ha detto...

Si, identiche a quelle, e pure i numeri argento.. e io sono la 11.. ma nn sono forte come la basocu.
Anzi, complimenti a lei, spero di vederla all'opera un girono!

Crepi il lupo!
Vabe

Anonimo ha detto...

Ah, i numeri sono bianchi? Sembrava argento dalla foto..
Cmq complimenti x la scelta dei colori!!
Vane

Anonimo ha detto...

E le nostra hanno le maniche lunghe..

ari2 ha detto...

Ciao Emanuela, sono quella ragazza ke in questa partita molto avvincente e corretta come dici anke tu è riuscita a farti fare solo 1 gol :)) Certo ke quando parti in velocità è veramente difficile starti dietro!!
Ricambio gli auguri per queste feste ke stanno arrivando, crepi il lupo per la nostra partita vs Tolentino e buon fortuna a voi per il proseguito del campionato.
Ciao

Arianna S.

Anonimo ha detto...

Siete grandiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

Archivio blog