sabato 17 ottobre 2015

F.I.G.C. SERIE C, GIRONE B, 2^ GIORNATA (2)


BOCASTRUM UNITED CASTORANO - C.U.S. MACERATA C5     1-4  (sopra, il CUS Macerata)
Reti: 9°, 29° e 31° p.t. Marina Fiorentini (CUS), 33° Cristina Capannelli (BU), 44° Claudia Di Cato (CUS). 
Commento: E’ appannaggio del CUS Macerata il big match della seconda tornata di campionato. Top scorer delle cussine la solita marina Fiorentini con una tripletta decisiva nel corso del primo tempo. Poi, le ospiti hanno arginato le veementi offensive castoranesi che portavano al goldella Capannelli, ma l’esperta Di Cato metteva il sigillo di ceralacca sul risultato a favore delle biancoazzurre. Il coach maceratese Alberto Scuffia afferma:” Una vera battaglia che abbiamo condotto in porto con la nostra determinazione e la mira della mitragliatrice Fiorentini. Primo tempo combattuto ma sbloccato dal capitano; imbrigliamo le avversarie con una difesa attenta e arriviamo sul tre a zero. Secondo tempo subito in gol il Boca ma più o meno alla metà sigliamo la quarta rete che in pratica chiude la partita. Top partita per noi, Cecarelli Carlotta ".


PICENO UNITED MMX ASCOLI PICENO - CIVITANOVA 1996 CIVITANOVA MARCHE    0-13

Reti: 5° e 36° Cristina Ciccarelli (C1996, in alto), 11° e 23° Maria Soccorsa De Cristofaro (C1996), 18°, 46°, 47° e 60° Barbara Agliottone (C1996), 34° e 55° Rita Tavares (C1996), 48° Federica Mobili (C1996), 49° Silvia Pezzola (C1996), 59° Cinzia Nasini (C1996, qui a fianco in maglia bianca). 
Commento: Poco da dire davanti ad un risultato come questo. Troppa differenza fra le due squadre anche se il primo tempo assiste ad una resistenza pervicace delle picene che chiudono la frazione solo sullo 0-3. Poi, col passare del tempo, sale il divario e il punteggio a favore delle civitanovesi di mister Buzzanca che incamerano cosi’ la seconda vittoria iniziale di fila. E con una gran messe di goals. Mister Buzzanca del Civitanova dice :” Primo tempo giocato non benissimo nonostante il 3-0 parziale. Nella ripresa ci siamo svegliate e abbiamo giocato il futsal che conosciamo. Fare tredici reti in trasferta non era certamente facile" 

TAMBURRINI PAOLO

Archivio blog