martedì 5 gennaio 2016

F.I.G.C. COPPA MARCHE SERIE C: 2° QUARTO CON SAN MICHELE CHE VINCE LARGO SULLE CANTINE!


NELLE FOTO SOPRA 
1) Le Cantine Riunite 
2) Il San Michele 
3) Marika Carbonari lotta con Lacchè 
4) Gullo ha appena segnato la rete tolentinate 
5) scontro Esposto-Gullo sulla riga di fondo 
6) Mister Andrea Gasparrini delle Cantine in un timeout 
7) Shkendije è contrariata, Savelli ha segnato l'1-1 
8) Esposto ha messo a segno il 2-1 
) la scatenata Esposto realizza il 3-1

SAN MICHELE al FIUME - CANTINE RIUNITE TOLENTINO 6-2 (SAN MICHELE qualificato alle semifinali)
Reti: 24° Federica Gullo (CRT), 33° Celesta Savelli (SMaF), 45° e 48° Agnese Esposto (SMaF), 52° e 58° Michela Amedano (SMaF), 55° Maria Laura lacchè (SMaF), 56° Eleonora Bussaglia (SMaF).
Note: Ammonite Federica Gullo e Klecqa Shkendije (CRT).
Commento: Secondo incrocio gironi A e B, e secondo largo successo della squadra del girone settentrionale. Le Cantine giocano un buon primo tempo andando in vantaggio con la Gullo, pronta alla conclusione in mischia sulla quale Secondini nulla puo’. La ripresa del gioco però offre un refrain del tutto diverso. Il San Michele di Vernarecci attacca a tutto spiano e pareggia subito con un siluro da lontano di Savelli. Poi è l’incontenibile Agnese Esposto, che sembra essere tornata quella dei “tempi belli” dopo l’infortunio d’inizio stagione, che realizza una doppietta spettacolare in un piccolo lasso di tempo e capovolge la gara. Mister Gasparrini tenta la carta del portiere di movimento piazzando Elisa Gattari come quinto ma ne approfitta subitro Amedano per segnara da lontanissimo. Un missile di Lacchè sembra far rinascere speranze alle crèmisi, ma è Bussaglia a spegnerle subito dopo. Poi, ancora Amedano intercettando palla, segna a porta vuota con Gattari che tenta la deviazione disperata ma senza successo. Partita che finisce qui!

NELLE FOTO SOTTO
1) Amedano cerca la porta da lontano.. 
2) ... e la trova: Gattari è battuta, 4-1. 
3) Amedano si prepara a mettere nel sacco il 6-2.. 
4) Gattari in scivolata ma il cuoio viaggia verso la porta sguarnita.


Archivio blog