sabato 16 gennaio 2016

F.I.G.C. SERIE C, GIRONE A, 12^ GIORNATA (UNO)


PIAN di ROSE S. IPPOLITO - ATLETICO CHIARAVALLE   2-1 
Reti: 5°-punizione- Silvia Vandini (PdR), 28° Irene Donati (AC), 46° Valeria Patregnani (PdR). (sopra, il Pian di Rose, sotto, gioia delle ragazze di mister Zanchetti
Commento: Analisi gara precisa, come sempre, da parte del Pian di Rose:” A volte piccoli particolari fanno la differenza; non tanto per il risultato finale, che poteva arridere ad entrambe visti valori in campo. Quanto la consapevolezza dei propri mezzi, la tenuta mentale e l'approccio alla gara. La fase propedeutica pre gara lasciava intuire buone sensazioni nonostante una rosa ridotta e piuttosto acciaccata. Atletico Chiaravalle di contro, una società tra le meglio strutturate del campionato, sale al PalaRoma dopo il successo dello scorso turno che lo proietta direttamente nelle zone altissime della classifica, una rosa invidiabile e un trainer preparatissimo. Tutti ingredienti che sembrano aver funzionato invogliando il numeroso pubblico ad assistere alla gara con partecipazione. Fortunatamente l'incontro si è svolto piacevolmente con le squadre che hanno badato al gioco piuttosto che a tatticismi del caso. Atletico probabilmente sviluppa un gioco tra i migliori visti nel girone, il possesso e le soluzioni offensive mai casuali sono ben coadiuvate da un tasso tecnico elevato. Gabrielli, Verri, Caciorgna, Donati, soltanto per fare alcuni nomi orchestrano un collettivo invidiabile. PdR ottimizza facendo di necessità virtù, difesa bassa e tenuta solida, ripartenze cercando di aprire la scatola magica di mister Molinelli. Al quinto minuto su trattenuta il direttore di gara decreta calcio di punizione da posizione centrale. Pizi schiera le sue cercando di coprire al meglio lo specchio e avanzando lei stessa per chiudere ogni spiraglio. Vandini sulla palla compie un gesto tecnico magnifico fingendo una conclusione violenta accarezzando invece la sfera con un pallonetto millimetrico che si insacca a fil di traversa. La rete destabilizza la lucidità ospite che dopo due minuti rischia ancora con Barzotti servita in parallela , tiro al volo la palla che incoccia l'incrocio. Doppio riferimento offensivo rosanero, servizio in diagonale per Caciorgna che sarà una spina nel fianco continua, palla pericolosamente in area e difesa che sventa con fatica. La pressione porta il meritato pari da laterale con servizio in area: Donati conferma quanto di buono si dice sul suo conto depositando la palla in rete. Trenta successivi ancora godibilissimi, Atletico spinge al massimo, Carnevali in un paio di circostanze è bravissima a sventare. La difesa sembra salire di livello, Giacomini e compagne in modalità extra lavorano benissimo in chiusura. La fase di stallo salta con un'altra perla della serata. Patregnani servita in banda cambia passo con una finta di corpo eludendo il diretto avversario, puntata in diagonale da distanza siderale e palla che si insacca violentemente all'incrocio dei pali. Rete meravigliosa che non affievolisce lo spirito dell' Atletico, che anzi ancora più propositivo carica di falli il PdR fino al sesto. Pizi portiere dalle spiccate doti realizzative si presenta sul dischetto. La conclusione violenta però non inquadra lo specchio. Pian di Rose abbassa il ritmo facendo possesso per gli ultimi frangenti di gara. Pochi istanti e il direttore decreta la fine di un incontro avvincente.”


HELVIA RECINA RECANATI - CAMERANO CALCIO  3-3 (sopra il Camerano, a fianco, Jessica Orazi dell'Helvia Recina
Reti: 6° Maria Corrado (HRR), 12° Chiara Stacchiotti (HRR), 30° Jessica Orazi (HRR), 15° e 48° Tatiana Gioacchini (CC), 36° Diletta Vaccari (CC).
Commento: Dall’Helvia Recina ci fanno sapere:” Gara finita 3-3, primo tempo 3-1 per noi. Vantaggio nostro con Corrado da angolo e il portiere non trattiene. Raddoppio con Stacchiotti che ruba palla a centro campo e segna. Poi c’è il 2-1 con Gioacchini lasciata sola lateralmente, bel tiro in diagonale che s’insacca. Arriva il 3-1 per noi con Orazi che di spalle, si gira ed infila magistralmente. Finisce così un primo tempo molto buono per noi, con un bel gioco ma abbiamo sfruttato troppe poche delle occasioni avute. Nella ripresa partiamo bene ma con un po' di confusione; il 3 a 2 arriva da calcio calcio d’angolo, palla alta a due passi dalla porta, l’avversaria salta e segna di spalla/schiena. Poi c’è anche il 3-3, continuiamo a giocare anche se con nervosismo, riusciamo comunque a creare svariate occasioni tra cui un palo. Opportunità anche da parte del Camerano. Buona partita giocata per noi in definitiva, ma con il rammarico di non averla buttata dentro di più.

Archivio blog