lunedì 29 febbraio 2016

F.I.G.C. "PICCOLE STELLE \ ALLIEVE", IL PUNTO DELLA 2^ GIORNATA!


FLAMINIA FANOCANTINE RIUNITE TOLENTINO   4-3 (SOPRA fiesta Flaminia, a lato Buresti triplettista su piazzato. SOTTO, timeout delle Cantine Riunite, sotto ancora gol per Alessia Lombardelli
Reti: 12° Martina Sbrega (FF), 28°-punizione-, 41°-punizione- e 62°-punizione- Nicòle Buresti (FF), 36° Federica Piampiani (CRT), 50° Alessia Lombardelli (CRT), 54° Elena Paggi (CRT). 
Commento: Teatro della gara il famoso Pala Biagioni di Cuccurano (Fano) che ha ospitato in passato campionati della massima serie. Il pubblico accorre in massa nonostante il diluvio che imperversa di fuori. Le padrone di casa si presentano al gran completo, le Cantine con alcune assenze ed il capitano Paggi che prova fino a pochi minuti prima della gara per un problema muscolare. La partita parte piano con le due formazioni che si studiano, le padrone di casa che fanno circolare il pallone con sicurezza, le ospiti attendono con una difesa sotto la metà campo, le occasioni sono poche e non nitide nei primi 10 minuti. Il primo fulmine della partita arriva al 12’ quando le padrone di casa con una rimessa laterale dai 10m trovano il vantaggio: palla dietro – palla di ritorno a Sbrega che aveva battuto, diagonale perfetto sul palo lontano. Il vantaggio dà la scossa alla partita che diventa a viso aperto e le due squadre cominciano a macinare azioni, il Flaminia due volte manda a tu per tu con il portiere le proprie avanti che non riescono a finalizzare, le ospiti provano due conclusioni da lontano con poca precisione. Al minuto 20’ il Flaminia passa ancora con una punizione di Buresti calciata dai 12 metri con palla sotto la traversa. Le Cantine non ci stanno e la gara è tutt’altro che chiusa, con coraggio le arancioni alzano un po’ la pressione recuperando qualche pallone sulla trequarti e creando dei grattacapo al Flaminia. Le locali non si scompongono e la circolazione del pallone è sempre molto fluida, con uscite dalla pressione molto eleganti. Su una di questa grande trama con il terzo uomo che libera Buresti al tiro da posizione decentrata sulla sinistra, con palla sull’esterno della rete. Sarebbe stato il colpo del KO. Sul tramonto del primo tempo Lombardelli strappa con forza un pallone a metà campo, si invola verso la porta resistendo ad un contatto e mira con una puntata destra il palo lontano, superba Eusepi che si piega a croce e manda in angolo con la gamba lontana. Nella seconda frazione le Cantine sono tutt’altro animale rispetto alla prima parte dove sono apparse timide e con poche idee. La pressione è altissima con il Flaminia che accusando una minima stanchezza fa più fatica a ripartire. Nei primi minuti Trippodo sfonda sulla sinistra palla arretrata per l’accorrente Lombardelli che calcia con potenza e pallone alto di poco. Sulla successiva rimessa dal fondo Eusepi si attarda per più di 4 secondi concedendo una punizione indiretta dal limite dell’area. Sul primo tentativo la stessa Eusepi di muove con anticipo dal muro a 4 costruito a protezione dei pali e viene ammonita dal direttore di gara. Sulla seconda ripetizione dopo il fischio ancora Eusepi in anticipo esce dalla barriera, stavolta il direttore di gara non prende provvedimenti. Sulla terza ripetizione tiro debole di Paggi con Eusepi che blocca con sicurezza. È la scossa per le Cantine che passano poco dopo con la neo entrata Piampiani, molto lesta a rubare palla sui 10 metri avversari in pressione, proteggerla ed infilare Eusepi in uscita. Il goal del 2-1 scuote il match ed il Flaminia riprende a martellare con buone azioni, Buresti va al tiro da 10 metri, il portiere Brine devia in angolo. Poco dopo Rossi al tiro da centro area, Trippodo in scivolata salva la porta e tiene aperta la gara. Dopo 11 minuti punizione per le locali defilata sul settore di sinistra, Buresti calcia forte con il destro, deviazione della barriera arancione e pallone in rete vicino all’incrocio dei pali.


Sul 3-1 le Cantine non ci stanno e tentano il tutto per tutto con una pressione micidiale. Ancora un recupero per Lombardelli sulla linea di metà campo, tre passi e conclusione deviata in angolo da Eusepi. Dalla bandierina assist di Raffo a centro area Lombardelli lasciata sola gira di destro a mezz’altezza battendo Eusepi e riportando le sue in partita per il 3-2. Si difendono con le unghie le Cantine, il Flaminia è veramente inesauribile e continua a creare azioni pericolose, su una di queste Paggi intercetta e riparte sui suoi 10 metri, va via sulla sinistra e si presenta dopo 20 metri di scatto davanti ad Eusepi battendola con un tocco lieve di punta, pareggiando una partita finora scoppiettante. Sul 3-3 altro episodio dubbio, Paggi contrasta Rossi al tiro e cadendo dentro la propria area di rigore controlla il pallone con entrambe le braccia per poi allontanarlo da terra. A nostro avviso c’erano gli estremi per concedere un calcio di rigore al Flaminia, non dello stesso avviso il direttore di gara che opta per la non volontarietà del gesto e concede una semplice rimessa laterale. Negli ultimi cinque minuti la gara è aperta a tutti i finali. Nei minuti di recupero altra punizione per il Flaminia sulla stessa mattonella di quella del 3-1. Altro destro al TNT di Buresti, stavolta il pallone si infila sotto la traversa senza deviazioni per il definitivo 4-3 sancito dal fischio finale immediato. Abbiamo visto un’ottima Flaminia che non si scompone nemmeno sotto forte pressione, la circolazione e le uscite sono di eccellente qualità, non così precise le locali in fase di finalizzazione. Le ospiti appannate nel primo tempo, escono alla distanza riaprendo una gara che sembrava chiusa con determinazione e tanto cuore. La difesa è aggressiva e non è facile arrivare al tiro pulito contro questa squadra, troppe però le disattenzioni su 4 calci piazzati che alla fine costano l’incontro. MVP: Nicole Buresti, l’universale fuoriquota del 1997 gioca da veterana, precisa in costruzione, granitica in difesa, elegante in anticipo, si carica la squadra sulle spalle e chiude il match con due granate su calcio piazzato da vero bombardiere. IMPRESCINDIBILE. Da Flaminia ci dicono:” Flaminia al 12° in gol con Sbrega dopo triangolazione con Rossi. Al 19° è Buresti che dribbla un difensore e lascia partire un tiro che si stampa sulla traversa. Al 28° gol di Buresti direttamente da calcio di punizione con un forte tiro che sorprende il portiere. Nel secondo tempo la Flaminia prende un’altra traversa al 38° con Bonci poi, al 41°, gol di Buresti ancora una volta su punizione. Al 61° ennesima traversa di Buresti che poi un minuto dopo, confermandosi perfetta sui calci piazzati, fa il gol decisivo su punizione.


CITTA’ DI FALCONARA REAL LIONS ANCONA   6-2 (SOTTO, le falconaresi esultano in "selfie". SOTTO la formazione del Real Lions e a lato, la Scaloni, 4 gol per lei
Reti: 12° Sofia Principi (RLA), 15° Marta Severini (CdF), 22°, 44°, 47° e 51° Susannna Scaloni (CdF), 28° Valentina Maggi (RLA), 58° Sofia Signorini (CdF). 
Commento: Mister Monteverdi del Falconara ci fa sapere: “Tre punti in classifica e ben poco altro da "salvare": incontro molto più ostico rispetto al precedente di Coppa Marche giocato a Dicembre. Alle pesanti assenze di Capitan Costantini e Angela De Rosa, si sommano le precarie condizioni del portierone Fakaros, in campo, e per l'occasione da capitano, solo per onor di firma. Il nostro discreto avvio non ci permette di passare in vantaggio ed alla prima conclusione verso la nostra porta Fakaros conferma i dubbi della vigilia sulle proprie condizioni di salute facendosi infilare molto facilmente. Buona la nostra reazione e pari immediato con buona chiusura sul secondo palo di Marta Severini, ex di turno, in scivolata. Prendiamo un po’ di coraggio, ma ormai è evidente che non siamo in giornata. Le biancorosse difendono con cuore, le biancoazzurre attaccano in maniera caotica e trovano comunque il vantaggio con Scaloni in mischia, altro gol dell'ex! Il primo tempo sembra scorrere via quando un rapido contropiede di Maggi trova ancora fuori posizioni ed in ritardo Fakaros e la infila di nuovo col tunnel per il 2-2 con il quale si va negli spogliatoi. Ci è voluta molta calma sia all'intervallo che nella prima parte della ripresa per trovare il bandolo della matassa e portarsi in vantaggio questa volta in maniera definitiva con la tripletta di Susanna Scaloni nel giro di cinque minuti. Chiude Sofia Signorini con un super gol all'incrocio. Anche lei, ex Real Lions! Vince alla fine il Città di Falconara, buona la reazione e buono il secondo tempo se raffrontato col primo, il tutto però sottolineando e senza lasciare in secondo piano la crescita esponenziale delle giovani ospiti molto meno esperte e pienamente in partita fino a metà secondo tempo.”


Da Ancona c’è questo commento:” Nonostante la sconfitta le piccole leonesse escono con il sorriso sulla faccia dopo il ko contro il Città di Falconara 6-2. Tre mesi fa sempre nello stesso campo erano state prese a pallonate dalle citizen senza mai uscire dall'area di rigore. Oggi si è vista una grande squadra in campo completamente rivoltata come un calzino. Che le azzurre fosse forti lo si sapeva già, ma serviva verificare il potenziane dorico e oggi la risposta è arrivata. Sono proprio le doriche a sbloccare il punteggio con Principi. Pochi minuti e Severini lasciata sola a due passi dalla porta non può fare altro che depositate in rete. Le locali raddoppiano con Scaloni, ma prima della chiusura della prima frazione arriva il pareggio di Vale Maggi che neanche il tempo di entrare in campo si trova la palla per un contropiede e in uscita batte il portiere 2-2. Nella ripresa il Real non molla un colpo , mister Boriani fa entrare tutto il rooster a disposizione, ma la stanchezza si fa sentire ed esce l'esperienza delle citizen che nei minuti finali dilagano con Scaloni(3) e Signorini fissando il punteggio sul 6-2. A fine gara la Società si è complimentata con mister Boriani e con la vice Cremonesi e il preparatore dei portieri Chiaraluce, per la notevole crescita della squadra e naturalmente con tutte le protagoniste invitandole a proseguire su questa strada! “


SPORTLANDIA S. BENEDETTO DEL TRONTO - C.S.I. STELLA DI MONSAMPOLO  1-13 (sopra, la panchina Ciessina, a lato un momento della gara
Reti: 8° e 37° Veronica Felicioni (CSI), 9°, 19°, 22°, 40° e 45° Crizia Patacca (CSI), 22°, 28° e 58° Sofia Clementi (CSI), 39° Chiara Acciarri (SSBDT), 47°-autogol- Martina Amato (SSBDT), 49° e 59° Gloria Croci (CSI). 
Commento: L’allenatore del CSI Stella, Luca Virgulti analizza la partita:” In campo per noi : Corsi Sabrina GK, Vagnoni Giulia K, Angelini Beatrice, Di Baldassarre Michela, Patacca Crizia vk, Clementi Sofia, Croci Gloria, Tomassetti Enrica, Felicioni Veronica, Cocci Chiara, Di Concetto Asia, Simonetti Desiree. Partita in casa delle nostre amiche dello SPORTLANDIA che abbiamo avuto modo di conoscere già questa estate in amichevole e dopo averle incoraggiate, siamo immensamente felici che anche loro abbiano intrapreso questa strada del futsal giovanile in rosa! Partita che non ha molto da raccontare se non il fatto che sono molto evidenti i miglioramenti che stanno maturando nella compagine sambenedettese. Da parte nostra è stata l'occasione per far giocare, fare minutaggio e dare maggiore confidenza con gli schemi di gioco alle nuove arrivate. Da sottolineare sicuramente l'ottima gara di una Felicioni che sta trovando in questa fase della stagione un grande stato di forma ed un ottimo feeling con le compagne. Buone anche le prestazioni di Angelini e della Di Baldassarre autrici di una ottima regia difensiva. La Tomassetti si conferma un tassello di indubbio valore nel nostro rooster. Bomber di giornata la Patacca che sigla un personale pokerissimo. Personalmente sono poi felicissimo del ritorno in campo di Clementi che troppo a lungo ha sofferto per infortuni. Bravissime tutte le mie ragazze e bravissime le giovani leve della SPORTLANDIA ed il loro fantastico pubblico, tanto entusiasmo, coraggio e tanta voglia di fare, complimenti!” 

CLASSIFICA GENERALE GIRONE “A” (fra parentesi i gol fatti e quelli subìti) 
6 Punti: Città di Falconara (20-2), CSI Stella (17-3). 
3 Punti: Flaminia (6-7), Cantine Riunite (6-6). 
0 Punti: Real Lions (4-9), Sportlandia (1-27).

sopra, si sta giocando Sportlandia-CSI Stella!

CLASSIFICA MARCATRICI: 
8 reti: Crizia Patacca (CSI Stella). 
4 reti: Marta Severini e Susannna Scaloni (Città di Falconara). Nicòle Buresti (Flaminia). 
3 reti: Sofia Clementi (CSI Stella), Sofia Veroni, Chiara Brutti ed Arianna Costantini (Città di Falconara). 
2 reti: Elena Paggi e Greta Trippodo (Cantine Riunite), Veronica Felicioni e Gloria Croci (CSI Stella). 
1 rete: Alessia Lombardelli e Federica Piampiani (Cantine Riunite), Sofia Signorini, Martina Centola e Marta Nicolini (Città di Falconara), Giulia Vagnoni (CSI Stella), Martina Sbrega e Vittoria Rossi (Flaminia), Sofia Principi, Valentina Maggi, Serena Blenkus e Maria Laura Mogliani (Real Lions), Chiara Acciarri (Sportlandia). 
1 autorete: Martina Amato (Sportlandia), pro CSI Stella). \

Archivio blog