sabato 13 febbraio 2016

F.I.G.C. SERIE C, GIRONE B, 16^ GG (1)


Nelle foto sopra: 1) le squadra ai saluti - 2) Kleqka respinge Carciofi e Gullo sta per fare autogol - 3) Carciofi 2-0 - 4) contrasto Lambertucci-Carciofi - 5) è entrato il gol di Cecarelli - 6) esultanza cussina - 7) miracolo di Kleqka su Di Cato. 

C.U.S. MACERATA C5 - CANTINE RIUNITE TOLENTINO 
4-2 
Reti: 1° (07”)-autorete- Federica Gullo (CRT), 14° Alessandra Carciofi (CUS), 28° Carlotta Cecarelli (CUS), 32° p.t. Claudia Di Cato (CUS), 43° e 45° Cynthia Micaela Tonelli (CRT).


Nelle foto sopra: 1) Cecarelli in percussione - 2) Lacchè e Carciofi - 3) Mannella e Kleqka - 4) L'arbitro Stizza e mister Gasparini discutono animatamente - 5) Di Cato ci prova di testa. 

Commento: Si gioca nell’impianto universitario la gara clou della 16^ giornata. Le cussine cominciano subito piu’ che bene quando Bacaloni libera Carciofi, tiro, Kleqka respinge, la palla s’impenna e Gullo di testa le mette sul proprio “sette”: sono passati 7”! Il Cus è padrone del campo, le Cantine sono “non pervenute” e Carciofi, al 14°, raddoppia con un diagonale di precisione svizzera. Paratona di Kleqka un minuto dopo su Carciofi, traversa colpita da Bacaloni al 16°, il Cus ha preso campo e sfiora la rete piu’ volte. Al 28° Cecarelli avanza centralmente e scuote le rete crèmisi con una bordata a mezz’aria. Nel recupero, Kleqka per due volte dice no a Di Cato che gli arriva da sola a pochi passi poi però, deve cedere al pallonetto di testa della stessa Di Cato che sigla il 4-0. Dopo il riposo, il Cus riprende subito a macinare e Kleqka è superlativa a deviare sulla traversa un altro tiro della Bacaloni al 35°. Al 37° prima vera azione delle Cantine con Tonelli che si mangia un gol a porta vuota. Ora la partita cambia volto, le locali controllano ma è la squadra tolentinate che spinge al massimo e in pochi minuti mette a segno due reti entrambe con la brava Tonelli; la prima con una deviazione sul secondo palo su piazzato scodellato da Lacchè, la seconda anticipando furbescamente la difesa cussina con un tocchetto velenoso diagonale. Al 50° mister Gasparrini prova la carta del portiere di movimento con Lacchè che sostituisce Kleqka ma la mossa non da i frutti sperati, anzi sono Di Cato e Fiorentini che hanno l’opportunità buona ma non la trasformano. La gara finisce con l’esultanza delle girls di coach Scuffia.




PORTO S. GIORGIO - LA FENICE POTENZA PICENA  2-0 
Reti: 52° Mara Morici (PSG), 54° Eleonora Bertola (PSG, a lato). 
Commento: Sangiorgesi di mister Milo Cudini (in alto in un timeout) esultanti (al centro dopo la rete del 2-0)per il ritorno al successo pieno. Ma non è stato facilissimo contro una Fenice ordinata anche se con problemi nella fase offensiva. Prima frazione che finisce 0-0 poi però, nella seconda parte di gara, la doppietta di Morici-Bertola, regala il 3 punti alle rivierasche.

Da Porto San Giorgio affermano:” Sul palcoscenico, insolito per loro, del PalaSavelli, le ragazze guidate da Milo Cudini passano per 2 reti a zero sulla Fenice C5. Le biancoblu creano sia nel primo che nel secondo tempo un gran numero di occasioni ma, complice sopratutto una strepitosa Francesca Marinangeli, autrice di innumerevoli salvataggi, il risultato rimane a lungo bloccato sullo 0-0. I due gol che decidono la gara arrivano nei minuti conclusivi e portano le Morici ed Eleonora Bertola. Vittoria più che legittima dunque, con le "draghette" che mettono in campo grinta e caparbietà nella ricerca dei meritati 3 punti. Ottima iniezione di fiducia per un finale di stagione che ci si augura sia in deciso crescendo.”

Archivio blog