sabato 14 novembre 2015

F.I.G.C. SERIE C, GIRONE A, 6^ GIORNATA! (UNO)


PIAN di ROSE S. IPPOLITO - POLISPORTIVA FILOTTRANO     8-1 
Reti: 7°, 55° e 57° Sara Ciacci (PdR), 11°, 39° e 41° Silvia Vandini (PdR), 17° Jenifer Baldassarri (PF), 20° Valeria Patregnani (PdR), 26° Gloria Nespola (PdR). (Sopra, il team del Piandirose) Commento: Il Pian di Rose descrive minuziosamente il match:” 2001,2000,1999,1999,1997,1994... il futuro è loro. Non stiamo dando i numeri, ma solo scorrendo i nominativi e le relative date di nascita delle giocatrici del Filottrano. Encomiabile la scelta societaria del trainer Buschittari nel rifondare la rosa con una linea verde dopo i fasti del recente passato fatto di nomi importanti che hanno fatto la storia del futsal marchigiano. Pur vero è che Pian di Rose vince la sfida senza particolari sofferenze, parte forte e passa in vantaggio al settimo con una esecuzione ben eseguita in girata da Ciacci da posizione pivot, e raddoppia con una calibrata conclusione da fuori di Vandini al dodicesimo minuto. Baldassarri, la piu giovane e promettentissima tra le ospiti accorcia al diciassettesimo con un bel sinistro.

P.d.R. avvezzo al sacrificio risponde allungando la squadra con servizio al pivot e scarico, Patregnani sfrutta il servizio e al volo triplica al ventesimo. La quarta rete decisiva per l'allungo viene realizzata da Nespola, fiore all'occhiello delle rosanero e giovanissima della rosa con un destro ad incrociare sul quale la bravissima Papa non può far nulla. L'intensità che Filottrano mette in campo nella seconda parte trova in Lucchesi l'espressione più alta, una prestazione maiuscola la sua in ogni zona del campo. Occorre la miglior Vandini (nella foto sopra) nei primi dieci minuti per avere la meglio, e da navigata giocatrice qual'è rifila un uno due pesante per la quinta e sesta meravigliosa marcatura in girata al volo sotto l'incrocio. Ospiti mai dome tentano ancora con decisione di accorciare ma la difesa prima e Carnevali poi respingono ogni tentativo. Fase finale di stallo in cui le due squadre navigano a vista in virtù delle energie spese, Sara Ciacci che aveva aperto le marcature, conferma il suo istinto da attaccante in serata di grazia, raccogliendo una palla sporca e segnando la settima rete, ed infine su servizio perfetto di Barbanti, anche l'ottava e ultima marcatura di serata.”

ATLETICO CHIARAVALLE - E.D.P. JESINA FEMMINILE JESI   2-2 
Reti: 32° p.t. Maria Elena Marani (EDP, a destra), 34° Silvia Casaccia (EDP), 35° Irene Donati (AC), 47° Cristina Caciorgna (AC). 
Commento: La partita-clou della serata è un derby che interessa anche la classifica nei piani alti. Ci viene riferito che è stato un incontro davvero molto combattuto, con rovesciamenti di fronte su entrambi i versanti di gioco. Nel tramonto del recupero della prima frazione, le jesine di mister Ferri ottengono il vantaggio con una bella rete di Maria Elena Marani e si va al classico “thè caldo negli spogliatoi”, con le leoncelle avanti nel punteggio. Appena il tempo di ricominciare le ostilità e dal fronte jesino giungono ottime notizie, infatti la Silvia Casaccia gonfia la rete chiaravallese per la seconda volta e sembra che la gara prenda una piega precisa verso le biancorosse. Invece la replica delle rosanero di Molinelli è pressoché immediata ed Irene Donati dimezza subito lo svantaggio ridando fiato e speranza alla sua squadra. Preme l’Atletico e, quando da poco si è scollinata la meta’ della frazione, è l’ex Junior Futsal Treia, Cristina Caciorgna, a impattare il risultato con una rete (la prima personale stagionale) che fa saltare di gioia la numerosa tifoseria locale. Da qui in poi, nonostante i numerosi tentativi delle controparti, il risultato rimane imbullonato sul 2-2 finale.


T 12 FABRIANO - CAMERANO CALCIO        3-6 
Reti: 15° Veronica Sancesario (CC), 18° Silvia Badaloni (CC), 25° e 45° Verena Vaccari (CC), 38° e 51° Sabrina Andreucci (CC), 40° Federica Bianchi (T12), 55° Alessia Gatti (T12), 57° Claudia Pinna (T12). (sopra, il Camerano)
Commento: Arriva il giudizio del mister cameranese Battistoni:” Partita iniziata con titubanza da parte nostra, sia per meriti loro che per il campo piccolo (non ci siamo abituati). Poi, dopo il gol che ha sbloccato il risultato, siamo andati abbastanza in scioltezza. Due gol presi alla fine a risultato acquisito.”

Archivio blog